6 comments for “Webinar: Oltre la DAD. Quale scuola?

  1. maria letizia mineo
    16/06/2020 at 18:19

    La dad a parer mio è stata la forma più sbrigativa e emergenziale per “fare scuola” in qualche maniera, non tutti i miei discenti erano muniti di sussidi e mezzi adeguati, il cellulare l’ha fatta da padrone, ci siamo adeguati solo per esigenze di servizio, per obbligo e per paura di vedere dimezzato o ridotto lo stipendio, la DaD va migliorata in tutti i sensi e non può sostituire la scuola di presenza , anche il termine da “remoto” è disgustosa, per me scuola è contatto fisico, è sguardo , è attenzione ai particolari, è odore, è altro e non può bastarmi uno schermo e una letterina che si agita, una voce che balbetta…

  2. Costanza Peri
    17/06/2020 at 09:22

    Ritengo che la mia esperienza di didattica a distanza sia stata nel complesso positiva

  3. Gabriele amore
    17/06/2020 at 09:54

    Sono molto interessato al webinar

  4. Ottaviano Molteni
    17/06/2020 at 11:57

    Buongiorno. Non potevo rispondere alle domande poste non essendo più in ruolo proprio dallo scorso settembre. Sono però interessato alla Scuola Statale soprattutto primaria. Posso unicamente lasciare testimonianza, grazie allo scambio avuto in questo periodo così complesso da colleghe di Palermo, Lombarde, Emiliane…un anno scolastico che ha avuto risvolti e attuazioni concrete e impegnative da parte delle colleghe/colleghi che hanno affrontato questa nuova modalità con impegno e strategie che sono andate sovente ben oltre modalità temporali. Sicuramente ha evidenziato i valori e le carenze di una scuola “a distanza”. La nostra Scuola è sicuramente molto altro.

  5. Isabella
    18/06/2020 at 13:56

    La Dad da quello che ho osservato sia come docente che come genitore non ha cambiato nulla di sostanziale perché i bambini che hanno sempre seguito hanno continuato a farlo … anzi ho notato nei miei alunni delle straordinarie capacità di resilienza, di assunzione di responsabilità tanto da essere di esempio per noi adulti.
    Per me la scuola primaria è presenza … la dad è solo un rimedio momentaneo che per la nostra fascia di età va utilizzato solo se per un’emergenza . I ragazzi purtroppo anche a causa della dad hanno sviluppato maggiore dipendenza dai video e dalla rete

  6. Angela
    19/06/2020 at 20:33

    La DAD nella mia scuola ha funzionato ma solo perché fondata su rapporti umani e professionali già costruiti in presenza, perché supportata in modo straordinario da famiglie ricche di competenze culturali e perché di durata limitata nel tempo.

Rispondi a Gabriele amore Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *